Aggiornare Apache e PHP su un server CentOS 5.5


Oggi mantenere un server aggiornato può essere una impresa ardua che ci porta ad aggiornamenti continui per sistemare falle di sicurezza o semplicemente per migliorare stabilità e performance di determinati software.

Vediamo come poter aggiornare correttamente  il nostro Web Server basato su una distribuzione CentOS 5.5

Prima di cominciare eseguiamo una verifica per capire che versione di Linux abbiamo eseguendo:

cat /etc/issue

Dovreste avere in risposta qualcosa di simile all’output seguente:

CentOS release 5.5 (Final)
Kernel \r on an \m

Bene, andiamo ad aggiungere le repository necessarie per far trovare i pacchetti aggiornati alla nostra distro:

rpm -Uvh http://dl.fedoraproject.org/pub/epel/5/i386/epel-release-5-4.noarch.rpm
rpm -Uvh http://rpms.famillecollet.com/enterprise/remi-release-5.rpm

e di conseguenza, abilitiamoli ed installiamoli con:

yum --enablerepo=remi,remi-test install httpd php php-common
yum --enablerepo=remi,remi-test install php-pecl-apc php-cli php-pear php-pdo php-mysql php-pgsql php-pecl-mongo php-sqlite php-pecl-memcache php-pecl-memcached php-gd php-mbstring php-mcrypt php-xml

Arrivati a questo punto non resta che riavviare il servizio di Apache:

service httpd restart

In modo facoltativo potete eseguire anche il comando seguente per dire di avviare il servizio di Apache all’avvio sui livelli di runtime specificati:

chkconfig --levels 235 httpd on

Concludiamo il tutto andando a creare una pagina php di prova per verificare se abbiamo aggiornato correttamente i nostri pacchetti. Creiamo quindi la pagina info.php con il seguente codice:


Per visualizzare tale pagina, che abbiamo preventivamente inserito nella root del nostro Web Server, scriveremo qualcosa di simile nel nostro browser:

http://localhost/info.php

Buona lettura

[Voti: 8    Media Voto: 7.6/5]
Scritto da Alessandro Consorti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *