Torrent e downloads


Torrent..questo sconosciuto. Molti ne parlano ma pochi sanno veramente a cosa serve.Sicuramente molti di Voi lo identificano come un qualcosa che viene usato per scaricare dalla rete qualsiasi sorta di materiale protetto da copyright…in realtà quello è semplicemente uno dei tanti motivi per cui molti lo usano.

Il torrent deve il suo nome all’estensione dei file BitTorrent per il quale è stato creato, programma peer-to-peer che permette la distribuzione e la condivisione dei file su internet.

I file .torrent possono essere quindi creati da ogni persona per condividere un qualsiasi file presente nella loro macchina; tali file sono di piccole dimensioni e servono solamente a contenere tutti i riferimenti sul file da scaricare e dove trovarlo.

Molti grandi distributori software oggi giorno si affidano a tale protocollo per permettere una maggiore diffusione dei loro prodotti senza appesantire la banda usata sui loro server per il download.

Facciamo un esempio pratico.

Supponiamo di voler scaricare l’ultima versione di Ubuntu Linux dal sito del produttore:

Download Ubuntu

Come noterete dal link sopra, vi è un check relativo allo scarico dell’immagine iso di Ubuntu che utilizza il metodo torrent.Se cliccate in seguito su download vi accorgerete che verrà salvato in locale un file con estensione .torrent che contiene al suo interno tutte le informazioni su come scaricare Ubuntu. Ma che ci facciamo con questo file .torrent?

Per aprire un file .torrent ci sono diversi applicativi che ci vengono in aiuto…vi cito solo quelli che preferisco:

1) TIXATI

2) µTorrent

Sceglietene uno, tiratelo giù ed installatelo. Il primo in elenco è opensource e lo preferisco.
A questo punto, facendo un doppio click sul file .torrent precedentemente scaricato dovreste vedervi aprire dal sistema il client torrent che avete installato.

Se avete fatto tutto correttamente vi ritroverete una griglia con in elenco il file che vi interessa che sarà in attesa di essere scaricato nella vostra macchina.

Tante volte comunque non è facile riuscire a trovare i file .torrent relativi a ciò che si cerca, ci sono svariati metodi per cercarli ma sicuramente quello più facile e veloce è quello di installare unpiccolo programmino chiamato “Bit Che” che potete scaricare nel sito del produttore oppure cliccando sul seguente link: BitChe

In pratica tale programma è un piccolo software che interroga diversi siti presso i quali sono presenti i file .torrent e vi permette semplicemente di eseguire ricerche mirate in base a ciò che cercate; una volta individuato il file di vostro interesse basta eseguire un doppio click sopra e si aprirà il solito client torrent (installato precedentemente).

Sperando di essere stato utile ed il meno prolisso possibile, vi auguro una buona lettura ed un buon anno.

[Voti: 6    Media Voto: 7.3/5]
Scritto da Alessandro Consorti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *